Gli hacker che hanno preso in ostaggio il Texas vogliono 2,5 milioni di riscatto

Gli hacker che hanno preso in ostaggio il Texas vogliono 2,5 milioni di riscatto
di

Ad inizio settimana abbiamo parlato dell'attacco ransomware che ha preso in ostaggio le agenzie governative del Texas. Oggi la stampa locale sottolinea che i responsabili di questo grave attacco informatico hanno chiesto 2,5 milioni di Dollari di riscatto.

Secondo NPR, al momento non sarebbero arrivate indicazioni circa il possibile pagamento del riscatto da parte del Governo locale, ma potrebbe essere l'unico modo per riottenere l'accesso ed il controllo dei sistemi.

Il tutto è cominciato il 20 Agosto, quando il Dipartimento delle Risorse di Informazione del Texas ha riferito che ben 23 servizi gestiti dallo stato (compresi i dipartimenti di Polizia e le biblioteche) sono stati colpiti da un malware che ha crittografato i file. Sebbene si sappia poco sull'origine dell'attacco o sulla tipologia di ransomware utilizzato, solo di recente sarebbe stato chiesto il riscatto.

Purtroppo negli ultimi tempi attacchi di questo tipo sono diventati sempre più popolari negli Stati Uniti. Lampante è l'esempio di Baltimora, dove la città è rimasta bloccata per due settimane a causa di un ransomware che è stato inavvertitamente aperto da un dipendente statale.

La vicenda del Texas è singolare e dimostra ancora una volta come sia necessario un certo livello di preparazione informatica prima di incappare in trappole come questa.

FONTE: TNW
Quanto è interessante?
5