Hacker russi attaccano una tv ucraina: in onda falsa dichiarazione di resa di Zelensky

Hacker russi attaccano una tv ucraina: in onda falsa dichiarazione di resa di Zelensky
di

In risposta agli attacchi arrivati dagli hacker ai tribunali della Russia, e la crescente pressione da parte dei gruppi occidentali, alcuni hacker russi sono riusciti ad entrare nel canale televisivo Ukraine 24.

Nello specifico, è stata pubblicata una presunta (ed ovviamente falsa) dichiarazione in cui il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, si diceva pronto ad arrendersi ed a rinunciare alle armi. Si tratta ovviamente di un fake, che è stato prontamente rimosso da parte dei gestori. La notizia è stata riportata anche da Kyiv Independent, che cita proprio il canale televisivo.

Immediata è arrivata anche la risposta da parte del diretto interessato, che ha definito la finta dichiarazione “una provocazione infantile”.

Si tratta dell’ennesimo capitolo di quella che è già stata definita una guerra ibrida che si sta combattendo non solo sul campo ma anche nel settore informatico. L’Ucraina ha messo su un esercito con 300mila hacker volontari che si sono preposti l'obiettivo di rovesciare il governo di Vladimir Putin.

Dall’inizio del conflitto in Ucraina, comunque, si sono moltiplicati gli sforzi degli hacker, Anonymous in primis, che hanno preso di mira le istituzioni della Russia e le organizzazioni statali, allo scopo di aggirare la censura imposta dal governo della nazione e che col passare dei giorni sta diventando sempre più stringente.

Quanto è interessante?
7