Gli hacker russi starebbero cercando di rubare informazioni sul vaccino per il Coronavirus

Gli hacker russi starebbero cercando di rubare informazioni sul vaccino per il Coronavirus
di

Il National Cyber Security Center del Regno Unito in una nota ha denunciato alcuni attacchi informatici ricevuti da alcune delle organizzazioni coinvolte nello sviluppo del vaccino contro il Coronavirus, per mano di un collettivo legato al Governo Russo.

L'NCSC ritiene che i colpevoli siano APT29, anche noti come "The Dukes" e "Cozy Bear", vale a dire un'organizzazione di spionaggio che sarebbe associata ai servizi d'intelligence della Russia. Tale tesi sarebbe sostenuta anche da altri paesi ed organizzazioni statali, come il Canadian Communications Security Establishment, il Dipartimento della sicurezza nazionale degli Stati Uniti, la Cybersecurity and Infrastructure Security Agency (CISA) e la National Security Agency.

Il rapporto dell'NCSC sostiene che gli attacchi hacker avrebbero l'obiettivo di rubare informazioni sulle ricerche del vaccino, attraverso "una varietà di strumenti e tecniche". A quanto pare, una volta effettuata la violazione delle organizzazioni, il gruppo APT29 "installa un malware personalizzato sui sistemi, per condurre ulteriori operazioni future sui PC delle vittime".

Sulla questione è intervenuto anche il portavoce di Boris Johnson, secondo cui "gli attacchi che stanno avvenendo contro scienziati ed altri soggetti che stanno svolgendo un lavoro vitale per combattere il Coronavirus sono spregevoli".

Proprio di recente è arrivata la notizia che il vaccino di Moderna si è dimostrato sicuro.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
2