Gli hacker russi Killnet dichiarano guerra a 10 paesi: ko il sito web della Polizia

Gli hacker russi Killnet dichiarano guerra a 10 paesi: ko il sito web della Polizia
di

Dopo il mancato tentativo di hacking ai danni dell’Eurovision, il gruppo di hacker russo KillNet ha annunciato una controffensiva globale che in questi minuti sta mettendo ko anche il sito web della Polizia di Stato italiana.

Il gruppo di hacker filo russi, nello specifico, nella notte ha rivendicato il blitz ai danni del sito web internet della Polizia Postale che dalle 2 è risultato essere irraggiungibile a causa di un attacco DDoS che ha saturato i server.

La Polizia Postale di Roma e Torino sta indagando sulla questione, ma nel frattempo gli hacker hanno dichiarato guerra informatica a dieci paesi ed hanno annunciato un attacco informatico globale contro Usa, Germania, Regno Unito, Italia, Lettonia, Romania, Lituania, Estonia, Polonia ed Ucraina. La notizia è stata lanciata dal network televisivo blielorusso Nexta TV, che ha pubblicato il video ufficiale del gruppo che potete trovare in calce in cui si sente che tra le motivazioni che hanno spinto gli hacktivisti a prendere la decisione c’è il fatto che i paesi in questione difenderebbero la russofobia.

Da parte dell'agenzia nazionale per la sicurezza informatica e la Polizia Postale italiana non sono arrivati commenti a riguardo, anche sulla gravità dell'attacco, ma almeno nel momento in cui stiamo scrivendo l'accesso al sito sembra essere stato ripristinato.

Quanto è interessante?
9