Hacker violano i servizi segreti russi: rubati 7,5 terabyte di dati

Hacker violano i servizi segreti russi: rubati 7,5 terabyte di dati
di

SyTech, la società che fornisce i servizi informatici ai servizi segreti russi dell'FSB, è stata vittima di un grave attacco hacker da parte di un gruppo anonimo, che sarebbe riuscito a trafugare 7,5 terabyte di informazioni riservate e progetti non ancora annunciati ma in fase di sviluppo per conto del governo.

Secondo quanto affermato dalla BBC, tra i file rubati figurano anche alcuni documenti su progetti segreti su cui starebbe lavorando SyTech. In uno di questi ci sarebbero riferimenti ad un tool che mira a togliere l'anonimato da Tor, il browser che nasconde l'identità dei naviganti, ma anche uno strumento per raccogliere informazioni dai social network. Non mancano ovviamente le indicazioni al progetto del presidente Putin, che vuole separare la rete internet della Russia da quella globale.

L'attacco è stato rivendicato dal gruppo "0vi1ru$" su Twitter lo scorso 13 Luglio, tramite un tweet poi rimosso in cui era stata pubblicata l'immagine della homepage del sito web di SyTech da loro modificata. Solo dopo sono passati alla diffusione di parte delle informazioni trafugate a Digital Revolution, un altro collettivo di hacker che ha provveduto ad inviarle alla BBC.

La stampa russa sostiene che si tratterebbe del più importante furto di informazioni mai subito dai servizi segreti.

Quanto è interessante?
4