HarmonyOS, l'OS di Huawei pronto a sostituire Android: davvero arriva a breve?

HarmonyOS, l'OS di Huawei pronto a sostituire Android: davvero arriva a breve?
di

Annunciato ad agosto 2019, HarmonyOS è un progetto particolarmente ambizioso. Per chi non lo sapesse, si tratta di un sistema operativo proprietario di Huawei, pronto ad adattarsi a qualsiasi scenario, dagli Smart TV fino agli smartphone. Proprio in quest'ultimo mondo si vedrà di che pasta è fatto HarmonyOS, dato che dovrà "scontrarsi" con Android.

In ogni caso, recentemente sono emerse delle indiscrezioni che descrivono un rilascio di HarmonyOS in campo smartphone più vicino di quanto si possa pensare. Queste voci di corridoio derivano dal fatto che, stando anche a quanto riportato da Gizmochina, la versione 2.0 del sistema operativo, svelata durante la scorsa Developer Conference, è in arrivo per gli sviluppatori a partire da dicembre 2020.

La versione destinata ai developer dovrebbe essere, perlomeno inizialmente, dedicata al mondo degli Smart TV, ma a quanto pare la versione per dispositivi mobili arriverà nelle mani degli sviluppatori poco dopo, ovvero a gennaio/febbraio 2021. La conferma è arrivata da Wang Chenglu, Presidente di Huawei Consumer BG Software Development, mediante un'intervista ripresa da ITHome.

La notizia ha chiaramente incrementato l'hype degli appassionati del mondo dei dispositivi mobili, ma davvero HarmonyOS è così vicino? In realtà, ci sono ancora molti nodi da sciogliere. Innanzitutto, per il momento il sistema operativo si è fatto vedere in azione in pochi contesti, tra cui un prototipo di uno smartwatch.

Inoltre, vi ricordiamo che l'arrivo di un sistema operativo nelle mani degli sviluppatori non significa che quest'ultimo sarà presto disponibile per il pubblico a livello Global. Infatti, sono previsti parecchi mesi di test interni e tutto fa pensare che Huawei voglia gestire il rollout nel migliore dei modi. Quindi se ne parlerà molto probabilmente a fine 2021 lato smartphone, ma c'è già chi è pronto a scommettere che si passerà al 2022 (se non oltre), come lasciato intendere dall'azienda cinese in alcune slide.

Tra l'altro, durante la Huawei Developer Conference 2020, è stato annunciato che "a partire dal 10 settembre, HarmonyOS sarà open per i dispositivi IoT da 128 KB a 128 MB, come smart TV, wearable, automobili e altro ancora. Ad aprile 2021, sarà open per i dispositivi da 128 MB a 4 GB e a partire da ottobre 2021, HarmonyOS sarà aperto per i device superiori a 4 GB".

Insomma, sembra mancare ancora un po' prima di poter vedere realmente in azione HarmonyOS lato dispositivi mobili. Certo, probabilmente trapeleranno online informazioni preliminari sull'OS derivanti dalle fasi di test, ma dovremo attendere per assistere alla sfida con Android. Per maggiori dettagli sull'OS di Huawei, potete dare un'occhiata al sito ufficiale di HarmonyOS.

Quanto è interessante?
3
HarmonyOS, l'OS di Huawei pronto a sostituire Android: davvero arriva a breve?