Hawaii: licenziato il dipendente che aveva inviato l'allarme balistico

di

Qualche settimana va abbiamo parlato dell'incredibile falso allarme balistico che aveva mandato nel panico più totale i cittadini delle Hawaii, soprattutto alla luce delle crescenti tensioni tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti.

Nella serata di ieri è arrivata notizia che i funzionari delle Hawaii hanno licenziato il dipendente che si occupava della gestione delle emergenze e che aveva inviato il falso allarme balistico all'inizio del mese. Anche l'amministratore delegato dell'Hawaii Emergency Management Agency ha rassegnato le dimissioni dal proprio ruolo a seguito dell'incidente.

Lo Stato ha anche diffuso ulteriori dettagli sulla vicenda e sull'incredibile errore, che è stato imputato a "controlli insufficienti di gestione, scarsa progettazione del software per computer ed ovviamente un errore umano", ed ha anche annunciato delle modifiche al protocollo per prevenire incidenti simili in futuro.

Alcuni funzionari hanno anche rivelato che il dipendente è stato licenziato venerdì scorso per "inefficienza", ma in passato avrebbe più volte scambiato esercitazioni con eventi reali. In particolare alcuni colleghi avrebbero riferito questo aspetto.

L'uomo, quindi, non era nuovo ad episodi del genere, ma evidentemente qualche settimana fa si è spinto troppo oltre e si è anche ritrovato senza un lavoro.

Una vicenda senza dubbio particolare, ma che fortunatamente è rientrata rapidamente senza alcun danno alle persone, a parte tanta paura.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
6