HTC annuncia Vive Pro 2 e Vive Focus 3: dettagli tecnici e prezzi dei nuovi visori VR

HTC annuncia Vive Pro 2 e Vive Focus 3: dettagli tecnici e prezzi dei nuovi visori VR
di

HTC ha svelato oggi, esattamente come previsto a inizio mese, due nuovi headset Vive per la realtà virtuale. Nello specifico si parla dei modelli Vive Pro 2, dedicato agli utenti in cerca di un prodotto di fascia alta, e Vive Focus 3, alternativa a Oculus Quest 2 ma pensata solo per clienti business aziendali.

Analizziamo in primis Vive Pro 2, modello che offre piccoli aggiornamenti interessanti rispetto al predecessore come il nuovo display, che ora offre una risoluzione di 5K (o 2448 × 2448 pixel per occhio), un refresh rate di 120Hz e un campo visivo di 120 gradi, assieme al supporto per la tecnologia Display Stream Compression o DSC per la prima volta in un visore VR.

HTC ha affermato che Vive Pro 2 riesce a offrire una "sfocatura di movimento minima", mentre non mancano migliorie per eliminare virtualmente le meshed lines. Lato ergonomia troviamo invece caratteristiche di fascia alta, tra cui cinghie regolabili, regolazione rapida per la taglia e distanza interpupillare regolabile (IPD). Inoltre, le cuffie integrate sono certificate Hi-Res Audio con suono spaziale 3D e il visore può funzionare anche con cuffie di terze parti e accessori Vive SteamVR, tra cui i tracker Vive, il nuovo Vive Facial Tracker e qualsiasi controller SteamVR.

Giungendo al prezzo, nel caso in cui si decida di eseguire l'upgrade dal Vive Pro originale HTC ha una promozione speciale durante il periodo di preordine che permette di ottenere l’headset, senza controller o tracker esterni, per 739 Euro. Al termine della promozione, invece, l’headset da solo costerà 799 Euro mentre un visore completamente equipaggiato sarà disponibile dal 4 giugno 1.399 Euro.

Passando dunque a Vive Focus 3, in questo caso l’aggiornamento al modello precedente Vive Focus Plus offre uno schermo 5K (2448 × 2448 per ciascun occhio) con refresh rate di 90Hz, un campo visivo di 120 gradi e una batteria sostituibile montata sul retro del visore, dall’autonomia pari a due ore e dotata di ricarica rapida che ripristina il 100% in 60 minuti. All’interno troviamo, infine, il chip Qualcomm Snapdragon XR2 basato su Snapdragon 865.

Secondo quanto dichiarato da HTC, Vive Focus 3 sarà il visore competitor di Oculus Quest 2…ma non arriverà per i consumatori. Il direttore generale Dan O’Brien ha infatti descritto l’headset come “di fascia più alta rispetto a Quest 2 non solo in termini di specifiche ma anche di ergonomia e prestazioni complessive”, ma completamente progettato per case automobilistiche, professionisti che eseguono corsi di simulazione, medici e altri clienti aziendali.

Questa decisione sarebbe stata presa in quanto la vendita di hardware aziendale sarebbe più sostenibile rispetto alla vendita ai consumatori, con Oculus Quest 2 proposto a meno di un quarto del costo di Vive Focus 3, pari a 1300 Dollari (include servizi aziendali, programmi aggiuntivi e supporto ad hoc): “Se volessimo prendere i nostri prodotti e cercare di competere in quello spazio, dovremmo prendere la decisione attiva come azienda a scopo di lucro di perdere denaro per il prossimo futuro. Si tratta di un modello di business e di un mercato molto diversi, mentre il mercato aziendale e professionale è un mercato molto sano e in rapida crescita in cui possiamo offrire valore e soluzioni reali”, ha dichiarato O’Brien.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
2
HTC annuncia Vive Pro 2 e Vive Focus 3: dettagli tecnici e prezzi dei nuovi visori VR