Huawei annuncia il nuovo Kirin 970 con elaborazione avanzata per l'IA

di

All’IFA di Berlino, concluso nel fine settimana, i famoso produttore di smartphone Huawei ha mostrato il nuovo chipset di punta, il Kirin 970. Si tratta di un processore che probabilmente vedremo nella prossima generazione di smartphone top di gamma della compagnia asiatica.

L’SoC punta massicciamente sull’intelligenza artificiale, dal momento che include l’elaborazione nativa, ovvero la Neural Processing Unit che può eseguire sugli smartphone tutti i calcoli necessari per gli algoritmi dell’IA.

In questo modo, secondo Huawei, il processo di riconoscimento vocale e delle immagini sarà più veloce, oltre che migliore, ed i dispositivi saranno più intelligenti rispetto alle esigenze dell’utente. L’elaborazione in tempo reale, la personalizzazione dei dati generati dai sensori dei telefoni andranno a soddisfare l’obiettivo finale di Huawei di fornire agli utenti un’esperienza personalizzata.

Per quanto riguarda le specifiche, il Kirin 970 è alimentato da una CPU 12-core, ed una GPU ad 8 core, ed è prodotto con il nuovo processo produttivo a 10 nanometri, Inoltre, dispone di 5,5 miliardi di transistor. Huawei sostiene che il chip può fornire prestazioni 25 volte superiori al processore Cortex-A73 con un’efficienza energetica del 500%. In parole povere, l’elaborazione sarà più veloce, a fronte di meno utilizzo di batteria.

Huawei ha confermato che il Kirin 970 sarà sicuramente presente nel Mate 10, che dovrebbe essere presentato alla fine di ottobre.

FONTE: Slashgear
Quanto è interessante?
3