di

Stando a quanto riportato da PocketNow e quanto pubblicato sul canale YouTube Huawei USA, Huawei starebbe lavorando su una nuova tecnologia - ancora senza nome - per ricaricare qualsiasi dispositivo tramite un laser, senza dunque richiedere l’utilizzo di altri caricatori e cavi annessi. Ecco come funzionerà.

Dato che in futuro gli smartphone saranno sempre più grandi e potenti e i colossi del mondo tech stanno investendo molto sui dispositivi pieghevoli, secondo il colosso di Shenzhen ci sarà la necessità di rimediare alla possibile riduzione della durata della batteria. Tramite questa inedita tecnologia laser, prossimamente potrebbe diventare possibile usare un unico semplice modulo wireless in una stanza con tutti i dispositivi da ricaricare di più utenti diversi.

Come visibile nel video, non si parla dei classici laser che si vedono nelle discoteche o nei festival, ma piuttosto di un meccanismo in grado di trasmettere a telefoni, computer, droni, tablet e molti altri dispositivi l’energia necessaria per ricaricarsi. Huawei starebbe anche lavorando su meccanismi di sicurezza per far sì che tale meccanismo sia in grado di riconoscere persone e animali, evitando di puntare il laser sui loro occhi. L’obiettivo finale sarebbe quello di installare tale prodotto in negozi, uffici, sale conferenza e fabbriche per poter caricare la batteria dei vari dispositivi automaticamente una volta entrati nella stanza.

Non essendoci ancora date o ulteriori dettagli riguardo tale tecnologia, non ci resta che aspettare e vedere se e quando Huawei la renderà realtà. Intanto, l’azienda cinese dovrà far fronte alle tante difficoltà date dal ban degli Stati Uniti, che sin dal 2019 sta sollevando molti dubbi sul futuro della compagnia.

FONTE: PocketNow
Quanto è interessante?
2