Huawei lancia Ascend 910: il processore per l'IA più potente al mondo

di

Huawei ha annunciato oggi nel corso di una conferenza tenuta in Cina il processore per l'intelligenza artificiale Ascend 910 ed il framework di elaborazione all-in-one Mindspore, che consentiranno ad il gigante di Shenzhen di mettersi in competizione con i giganti americani Qualcomm e NVIDIA.

L'Ascend 910 è basato sull'architettura Da Vinci ed è in grado di offrire prestazioni maggiori rispetto alla versione iniziale presentata lo scorso anno.

Per le operazioni FP16, il processore è in grado di erogare fino a 256 TeraFLOPS, mentre per i calcoli di precisione dei numeri interi INT8 arriva a 512 TeraOPS. Il tutto è compensato da un consumo energetico di soli 310W, di molto inferiore rispetto ai 350W previsti inizialmente.

"Ascend 910 offre prestazioni molto migliori di quanto ci aspettassimo" ha affermato Eric Xu di Huawei, secondo cui il processore ha "senza dubbio una potenza di calcolo maggiore rispetto a qualsiasi altro processore per l'intelligenza artificiale attualmente presente sul mercato".

In una tipica sessione d'allenamento dei modelli d'IA, la combinazione Ascend 910-Mindsopore è risultata essere circa due volte più veloce rispetto a TensorFlow.

Per quanto riguarda Mindspore, si tratta di un framework di elaborazione d'IA che supporta lo sviluppo di applicazioni in tutti gli scenari ed anche in ambiente cloud.

Secondo Huawei, in una tipica rete neurale per il natural language processing (NLP), MindSpore ha il 20% di righe di codice in meno rispetto ai principali framework sul mercato, il che consentirà agli sviluppatori di aumentare l'efficienza dei propri progetti di almeno il 50%.

Mindspore diventerà open source nel primo trimestre del 2020.

FONTE: HC
Quanto è interessante?
2