Huawei, stop ai processori Kirin high-end: Mate 40 sarà l'ultimo a usarli!

Huawei, stop ai processori Kirin high-end: Mate 40 sarà l'ultimo a usarli!
di

Arriva così, in una apparentemente tranquilla serata di inizio agosto 2020, la breaking news su Huawei: l'azienda cinese ha confermato che la gamma di smartphone Mate 40, attesa entro la fine dell'anno, sarà l'ultima con processori Kirin high-end. L'annuncio a quanto pare è già arrivato in via ufficiale.

In particolare, stando anche a quanto riportato da PhoneArena (la fonte originale è ITHome), Yu Chengdong, CEO di Huawei Business Group, ha affermato che la produzione dei processori Kirin verrà fermata dopo il 15 settembre 2020. Una notizia che apre a nuovi scenari. Pensate che nelle scorse settimane si è vociferato a più riprese di una possibile e quasi paradossale collaborazione con Qualcomm. Quest'ultima non è ancora stata annunciata in via ufficiale, ma se l'azienda cinese abbandonerà i SoC di Hisilicon bisognerà sicuramente trovare una soluzione.

Il motivo dello stop della produzione dei chip Kirin? Ovviamente le restrizioni legate al ban subite dagli Stati Uniti d'America, che prevede che le aziende che utilizzano tecnologie americane per produrre i propri processori debbano richiedere un esplicito permesso agli Stati Uniti d'America per commerciare con la società cinese. Questo, come già detto a più riprese in passato, mette fuori dai giochi fornitori del calibro di TSMC. Quest'ultimo spedirà, dunque, tutti gli ordini legati al processore di Huawei Mate 40 e poi terminerà la sua collaborazione con l'azienda.

Quale sarà il futuro? MediaTek? Qualcomm? SMIC? Staremo a vedere. In ogni caso, è giusto fare una distinzione a livello di processori high-end. Infatti, il SoC prodotto da SMIC si chiama Kirin 710A. Si tratta di un processore particolarmente meno prestante rispetto a quelli a cui facciamo riferimento, ma Huawei potrebbe continuare la gamma Kirin dal quel punto di vista.

FONTE: PhoneArena
Quanto è interessante?
4
Huawei, stop ai processori Kirin high-end: Mate 40 sarà l'ultimo a usarli!