Huawei torna sulle accuse: non siamo controllati dalla Cina"

Huawei torna sulle accuse: non siamo controllati dalla Cina'
di

Huawei smentisce per l'ennesima volta di essere controllata dal Governo cinese, ma nel frattempo il Presidente degli USA sta valutando un ban totale dell'azienda. "Se la preoccupazione degli americani è che Huawei sia controllata della Cina, possiamo certamente dire che questo non è vero".

La notizia è di oggi: Donald Trump sarebbe pronto a varare un ban totale di Huawei negli Stati Uniti, per quanto riguarda l'utilizzo dei suoi strumenti per la telecomunicazione da parte delle agenzie governative e delle aziende delle telco. Un ordine esecutivo che poggerebbe sull'International Emergency Economics Power Act del 1977, che fornisce al presidente il così detto golden power in caso di pericolo per la sicurezza nazionale.

Peraltro, che Huawei costituisca un pericolo in quanto direttamente foraggiata dai servizi segreti cinesi, pare essere la tesi ufficiale della CIA.

Così Huawei, davanti al rischio di un ban definitivo, torna a mettere le mani d'avanti: "La preoccupazione dell'America è che Huawei sia controllata dal governo cinese, il che non è vero. Huawei è una società privata, e lo abbiamo ribadito ripetutamente", ha detto il vicepresidente di Huawei Tim Watkin, stando all'ANSA. "Il business è posseduto dagli impiegati, una struttura societaria insolita soprattutto in Cina".

"Non abbiamo obblighi di collaborare con il Governo nel modo in cui sostengono gli americani", ha poi aggiunto.

Quanto è interessante?
4