Hubble, la NASA lo ha finalmente riportato online dopo un mese

Hubble, la NASA lo ha finalmente riportato online dopo un mese
di

Dopo aver scoperto il problema che aveva bloccato Hubble, la NASA è riuscita a riportare online il telescopio spaziale. L'annuncio sta chiaramente facendo tirare un sospiro di sollievo agli appassionati del mondo spaziale di tutto il mondo.

In particolare, stando anche a quanto riportato da Gizmodo, nonché come annunciato dalla stessa NASA tramite un post su Twitter, dopo un mese passato in modalità sicura, ora il computer di backup di Hubble è nuovamente operativo. Ricordiamo che quest'ultimo era "fuori uso" dal 13 giugno 2021: da allora la NASA ha riscontrato più di qualche "grattacapo" con il telescopio spaziale. In seguito ad attente analisi, la probabile causa è stata identificata nell'unità di controllo dell'alimentazione (PCU).

In parole povere, si fa riferimento a un problema di tensione. Quest'ultima avrebbe fatto registrare livelli "fuori dalla norma" e per questo motivo un circuito di protezione secondario avrebbe attiva la modalità "sicurezza". Ricordiamo che Hubble sta compiendo la sua missione da ben 31 anni, quindi non si tratta esattamente di un "giovincello" nell'ambito spaziale.

Insomma, non erano in pochi coloro che "temevano" per le sorti del telescopio spaziale, dato che la NASA non stava riuscendo a ripristinare la PCU, ma alla fine l'hardware di backup ha risolto la situazione. Infatti, l'Agenzia Spaziale ha annunciato tramite il suo portale ufficiale che gli strumenti di Hubble sono in fase di ripristino dalla modalità sicura e che presto il telescopio spaziale potrà tornare a svolgere tutte le classiche operazioni.

Per il resto, ricordiamo che tra non molto dovrebbe arrivare, nonostante molteplici rinvii, il "successore" di Hubble: il James Webb Space Telescope.

FONTE: NASA
Quanto è interessante?
4
Hubble, la NASA lo ha finalmente riportato online dopo un mese