Hubble spinto al limite avvista un gruppo di stelle in una galassia distante

di

Quando si parla di galassie estremamente lontane, a volte anche il potente telescopio Hubble non può catturare dati soddisfacenti con una risoluzione che ci lasci distinguere le singole stelle. Altre volte però basta aspettare il momento giusto di qualche allineamento cosmico per sfruttare il lensing gravitazionale ed il gioco è fatto.

Le onde gravitazionali ormai sono un fatto e la teoria di Einstein viene largamente sfruttata per andare a guardare lì dove normalmente non potremmo. Secondo il famoso genio Einstein la visione di Newton della forza di gravità che attira gli oggetti verso di sé è solo un'approssimazione di quello che succede in realtà: ogni corpo deforma lo spazio-tempo circostante e dunque tutti gli oggetti in sua prossimità. Quindi delle onde elettromagnetiche che passano vicino ad una gigantesca massa come una stella vengono deviate a tal punto da superare la stella stessa e continuare la loro traiettoria al di là di questa. Questo ci permetterebbe di osservare oggetti dietro a delle galassie massive.

Guardate ad esempio questa figura: una persona ignara del lensing gravitazionale potrebbe pensare che l'oggetto visto sulla terra sia nella posizione indicata dall'inizio della freccia arancione. In realtà la freccia bianca è quella che indica il percorso delle onde elettromagnetiche che arrivano sul nostro pianeta e quindi l'inizio di questa freccia è la vera posizione della galassia. Dunque aspettando la giusta quantità di massa allineata siamo in grado di vedere al di là di un grande ammasso di galassie verso nuovi orizzonti.

Grazie a questa tecnica e ad un nuovo metodo computazionale abbiamo immagini 10 volte più chiare di quelle che Hubble sarebbe in grado di ottenere da solo. Nell'immagine in basso potete farvi un'idea di questa nuova potente simulazione effettuata grazie ad un computer. La galassia in questione è a 11 miliardi di anni luce di distanza, così come appariva solo 2,7 miliardi di anni dopo il Big Bang. Vi lasciamo ad una GIF a questo link che mostra l'effetto del gravitational lensing su una galassia che passa dietro ad un buco nero.

FONTE: NASA
Quanto è interessante?
9
Hubble spinto al limite avvista un gruppo di stelle in una galassia distante