Hyperloop prende vita nel deserto del Nevada, tutti i dettagli

di
Quando, nel 2013, Elon Musk presentò il rivoluzionario mezzo di trasporto Hyperloop, in molti lo videro come un'idea estremamente interessante ma di difficile applicazione nel mondo reale. Oggi, nel deserto del Nevada sta prendendo vita il futuristico tubo della società americana.

La scelta del deserto del Nevada, a 35 miglia a nord di Las Vegas, non è casuale, dal momento che si tratta di un territorio abbastanza isolato, che permette a Virgin Hyperloop One di effettuare i test necessari e costruire il gigante tubo bianco senza attirare l'attenzione di cittadini o altro.

I ragazzi di Wired hanno avuto modo di accedere per la prima volta alla struttura, ed hanno discusso del progetto con Kevin Mock, uno degli ingegneri al lavoro sul progetto, il quale ha affermato che "abbiamo costruito tutto in dieci mesi. E' simile ad un tubo dell'acqua, ma chiaramente è progettato appositamente sulla base delle nostre indicazioni".

Hyperloop infatti, utilizzando la levitazione magnetica, sarà in grado (non sappiamo quando) di trasportare merci e persone attraverso questi tubi a velocità di fino 700 mph. Una spinta importante al progetto l'ha data Richard Branson di Virgin, che lo scorso mese di Dicembre è diventato uno dei principali azionisti della compagnia.

Per aspirare l'aria, Hyperloop si è avvalsa di una piccola fila di pompe, montate in un edificio di metallo adiacente al tubo con componenti solitamente utilizzati nelle fabbriche di acciaio o impianti per la lavorazione della carne. Queste pompe sono in grado di tagliare la pressione all'interno del tubo di 1/1000 rispetto alle condizioni atmosferiche al livello del mare. All'estremità destra del tubo, invece, è presente una sezione che funziona come una vera e propria camera di compensazione. E' inoltre anche presente un disco d'acciaio che taglia il tubo in parti non uguali che si uniscono sotto alcuni pilastri in cemento a forma di T, i quali sorreggono la struttura da 2,2 milioni di Sterline. Sempre sotto i pilastri, è presente una staffa scorrevole, come vi mostriamo nell'immagine in calce.

Una sfida importante è rappresentata dalle condizioni atmosferiche, che potrebbero far espandere e contrarre il metallo. Anche il team che è al lavoro su Hyperloop non è esente da questa sfida, che come affermato da Mock "è stata affrontata in fase di progettazione". Ad esempio, un Hyperloop completo da Los Angeles a San Francisco avrebbe bisogno di qualche tipo di supporto per affrontare questo processo.

Anita Sengupta, responsabile dell'ingegneria dei sistemi Hyperloop, ha annunciato che l'obiettivo della società "è avere un unico tipo di pod che possa trasportare sia le merci che le persone".

FONTE: Wired
Quanto è interessante?
9
Hyperloop prende vita nel deserto del Nevada, tutti i dettagli