I microbi potrebbero trasformare i rifiuti umani in cibo per gli astronauti

di
Secondo un gruppo di scienziati, la spazzatura generata dagli esseri umani (in particolare i residui di cibo) potrebbero diventare fondamentali per il sostentamento degli astronauti durante le loro missioni a lungo termine nello spazio.

Gli stessi ricercatori, infatti, hanno creato un metodo per trasformare i rifiuti umani (feci ed un urina) in una fonte di cibo.

Il processo utilizza i microbi per abbattere i rifiuti solidi e liquidi, il che rappresenta un modo migliore delle feci ed urine. I microbi potrebbero abbattere i rifiuti solidi e liquidi creando una sostanza contenente proteine e grassi, che sarebbe perfettamente commestibile "direttamente o indirettamente, a seconda della sicurezza e le preoccupazioni degli scienziati".

I ricercatori sostengono che il materiale prodotto sarebbe simile alle creme Marmite e Vegermite, anche a livello di composizione. Il processo prevede la digestione anaerobica per abbattere i materiali in un ambiente senza ossigeno. Lo stesso metodo viene utilizzato sulla Terra per il trattamento dei rifiuti.

Nei test del processo di digestione anaerobica è stato prodotto del metano, che gli scienziati hanno poi usato per coltivare un altro microbo chiamato Methylococcus capsulatus, il cui ceppo viene utilizzato come mangime animale con il 52 per cento di proteine ed il 36 per cento di grassi, ecco perchè potrebbe trattarsi di una fonte di cibo potenziale per gli esseri umani.

Ovviamente il metodo ancora non è pronto per essere applicato, ma potrebbe risolvere un problema molto importante durante le lunghe missioni spaziali.

FONTE: Slashgear
Quanto è interessante?
8