I rating PEGI potrebbero subire cambiamenti con il lancio degli headset VR

di

Da anni a questa parte il sistema PEGI è quello che si occupa del rating di videogiochi, dando ai genitori un indice della “maturità” del titolo e un’idea di ciò che si può trovare al suo interno - senza che essi lo giochino. Adesso, si sta discutendo sul crearne uno nuovo o adattare il sistema già esistente alla realtà virtuale.

Questo è dovuto sicuramente ad alcuni, specifici titoli horror che potrebbero seriamente causare qualche trauma in un alcuni utenti. Ciò potrebbe suonare come qualcosa di decisamente enfatizzato, ma in realtà non è così. La realtà virtuale può tantissimo da questo punto di vista, e chiunque abbia giocato Alien Isolation con l’Oculus Rift o la demo Dreadhalls capirà. Un nemico visto con gli occhi del visore sembra letteralmente davanti a te, ed è un’esperienza senza dubbio terrificante.
Quanto lo sia è sempre soggettivo, e per questo ci saranno ulteriori indagini in merito, per capire se il sistema PEGI debba subire qualche cambiamento con l’entrata in scena dei visori commerciali. PEGI stessa valuterà differenti prodotti destinati alla VR, e si concentrerà su immagini e contenuti a tema horror.

Quanto è interessante?
0