I robot sarebbero meglio dei politici? Per molti europei la risposta è sì

I robot sarebbero meglio dei politici? Per molti europei la risposta è sì
di

Uno studio della IE University spagnola ha raccontato le opinioni degli europei in ambito tech. Sono stati intervistati 2.500 persone, tra italiani, spagnoli, tedeschi, francesi e residenti di molte altre nazioni. È venuto fuori che un numero sorprendente di persone vorrebbe che gli Stati vengano governati dalle AI, e non dai politici.

Tema caldo all'interno dell'ampio report della IE University è ovviamente quello dell'automazione: un fenomeno che fa paura, e che per circa il 50% degli intervistati porterà ad un numero eccessivo di posti di lavoro in meno. Certezze in questo caso non ce ne sono, ma è significativo che secondo una ricerca OECD quasi un lavoro su due (tra quelli esaminati) sarà svolto dai robot nel 2030.

Così il tema inizia ad inserirsi nei pensieri dei cittadini europei, in attesa di una risposta da parte dei legislatori. Tecnologia senza freni: altra preoccupazione è quella per la spinta all'innovazione senza filtri e regole chiare, per il 70% degli intervistati lo sviluppo di nuove tecnologie privo di controlli (o con regole blande) farà più male che bene. Una preoccupazione che di recente è stata condivisa anche dal fondatore di Microsoft, proprio ieri riportavamo che Bill Gates ha paragonato le AI al nucleare.

Tuttavia, il dato più curioso è un altro: per un europeo su quattro sarebbe meglio se le leggi le decidessero le intelligenze artificiali, e non i politici con tutti i loro bias. Insomma, per gli europei non tutta l'automazione viene per nuocere, ad esempio se a perdere il lavoro sono i politici andrebbe tutto bene.

Leggi anche il nostro speciale su come due politici americani vorrebbero rispondere all'automazione del lavoro.

FONTE: QZ
Quanto è interessante?
3