IA progettata per riconoscere i dolci, si è rivelata ottima nel riconoscere i tumori

IA progettata per riconoscere i dolci, si è rivelata ottima nel riconoscere i tumori
di

L'idea di Hisashi Kambe, ingegnere di sistemi informatici, era semplice: creare un'intelligenza artificiale molto semplice e in grado di riconoscere vari tipi di dolci. Un obiettivo non troppo ambizioso ma che, potenzialmente, poteva essere un'idea geniale da poter vendere. Bene, in questo caso l'esperto è stato fin troppo bravo.

Il sistema, chiamato "BakeryScan", è stato lanciato per la prima volta nel 2013. L'algoritmo è ancora in circolazione e può essere acquistato per la "modica" cifra di 20.000 dollari. Il software dà una mano alle panetterie locali svolgendo attività di base.

Tuttavia, diversi anni dopo, un medico del Louis Pasteur Center for Medical Research di Kyoto si rese conto che lo strumento poteva essere utilizzato anche per uno scopo molto diverso e ben più nobile: riconoscere le cellule cancerose al microscopio. Il medico ha avuto ragione, e l'IA sembra essere precisa al 99% nel riconoscere queste cellule.

La nuova versione di BakeryScan, che adesso si chiama Cyto-AISCAN, può ingrandire le cellule tumorali e individuarle al microscopio. Ciò consente ai medici di distinguere le cellule sane da quelle malate; un vantaggio sicuramente non indifferente. Non solo per i tumori: l'intelligenza artificiale è stata anche adattata per distinguere le pillole negli ospedali... e molto altro.

Insomma, ciò dimostra la potenza e la versatilità di un algoritmo simile.

FONTE: newyorker
Quanto è interessante?
1