Una IA ha risolto in poche ore un problema vecchio 50 anni

Una IA ha risolto in poche ore un problema vecchio 50 anni
di

La società DeepMind, di proprietà di Google, ha creato un sistema di intelligenza artificiale in grado di prevedere rapidamente e con precisione il piegamento delle proteine. Questo problema ha afflitto i ricercatori per decenni.

Il motivo è semplice: capire la struttura di una proteina può richiedere anni o addirittura decenni di laboriose sperimentazioni. L'intelligenza artificiale di DeepMind, chiamata AlphaFold, ha richiesto solo poche ore per prevedere con precisione la struttura di una proteina. Un risultato impressionante che ci mostra l'efficacia di metodi simili per il futuro e, soprattutto, per la ricerca.

Quasi 50 anni fa, gli scienziati hanno ipotizzato che fosse possibile prevedere la struttura di una proteina conoscendo solo la sua sequenza di amminoacidi. Tuttavia, poiché la proteina ha un numero davvero incredibile di possibili ripiegamenti, si è rivelato incredibilmente impegnativo trovare una possibile conferma all'ipotesi.

Così, 25 anni fa si è creata una competizione fra scienziati per confrontare vari metodi di previsione della struttura delle proteine; un evento noto come Critical Assessment of Protein Structure Prediction (CASP). Nella sfida di quest'anno, le prestazioni di AlphaFold sono state di gran lunga superiori a quelle dei concorrenti. Per intenderci, l'IA ha raggiunto un livello di accuratezza senza precedenza, che ha superato le più rosee aspettative degli scienziati.

Alle squadre di 100 scienziati che concorrono nella competizione CASP, viene assegnato un punteggio da 0 a 100. Nel complesso, AlphaFold aveva un punteggio medio di 92,5. Nonostante qualche difficoltà, "il problema principale è stato probabilmente risolto", riferisce a Nature News Mohammed AlQuraishi, un biologo computazionale della Columbia University. Una tecnologia che in futuro potrà essere molto utile in campo medico e in molti altri settori.

L'IA potrà essere usata in tutti i settori in futuro: dal campo medico al giornalismo.

Quanto è interessante?
1