Questa IA "sgrida" i politici che guardano gli smartphone durante le sedute del Parlamento

Questa IA 'sgrida' i politici che guardano gli smartphone durante le sedute del Parlamento
di

Il digital artist Dries Depoorter è finito alla ribalta per la sua ultima creazione, battezzata "The Flemish Scrollers". Si tratta di un software che utilizza il riconoscimento facciale per "sgridare" automaticamente i politici di una provincia del Belgio che guardano gli smartphone mentre è in corso una riunione del Parlamento.

Il sistema di Depoorter è in grado di monitorare le dirette video delle riunioni su YouTube per valutare quanto tempo un rappresentante ha guardato il proprio smartphone. Se l'IA rileva una persona distratta, la identifica e pubblica sul profilo Instagram e sull'account Twitter del progetto una clip con tanto di nome. L'intelligenza artificiale, inoltre, lo invita educatamente a "restare concentrato" ed attento sui lavori.

Attraverso il proprio sito web, Depoorter afferma che se non è in corso alcuna diretta, il software inizierà ad analizzare quelle precedenti.

Il progetto ha suscitato non poche polemiche e molti hanno osservato che le conclusioni che trae sono troppo affrettate, dal momento che non è possibile sapere cosa facciano con lo smartphone i politici ed il fatto che lo utilizzino durante le riunioni del Parlamento non esclude che stiano parlando con qualche collaboratore per motivi di lavoro.

Questa creazione trova le sue fondamenta nel filmato del ministro Jan Jambon che era stato scoperto a giocare ad Angry Birds durante una riunione e che ha suscitato indignazione.

FONTE: Mashable
Quanto è interessante?
3