iCloud: c'è il governo cinese dietro l'attacco?

di

Secondo un nuovo rapporto di sicurezza pubblicato ieri, le autorità cinesi sarebbero responsabili dell'attacco subito da iCloud venerdì scorso, subito dopo il lancio dell'iPhone 6 ed iPhone 6 Plus in Cina. Il sito Greatfire.org riporta che molte persone sono state reindirizzate ad un sito web simile ad iCloud.com, ma che aveva l'obiettivo di trafugare i dati personali delle persone iscritte al servizio, al fine di rubare fotografie, messaggi ed altri contenuti memorizzati sul servizio della società californiana.

Nonostante le accuse mosse dal governo degli Stati Uniti ed alcune grande aziende di sicurezza, da Pechino arrivano smentite. Alcuni rapporti riferiscono che gli stessi hacker sarebbero responsabili anche degli attacchi avvenuti lo scorso mese di Settembre, che hanno portato alla pubblicazione sul web di molte foto private delle celebrità. Mikko Hypponnen, capo ufficiale di F-Secure ha affermato che “alla base di tutte le prove esaminate, si potrebbe sostenere che si tratta di un vero e proprio attacco del governo cinese, che ha preso di mira gli utenti dei prodotti Apple. Come sempre, si consiglia di utilizzare internet esclusivamene tramite la propria rete privata”.  

Quanto è interessante?
0