L'idea dell'Antitrust: un registro delle inclusioni per le chiamate pubblicitarie

L'idea dell'Antitrust: un registro delle inclusioni per le chiamate pubblicitarie
di

Mentre si avvicina sempre più il nuovo registro delle opposizioni per i cellulari, che come noto consentirà di iscrivere anche i numeri di cellulare, in audizione parlamentare alla Camera il presidente dell’Autorità Antitrust, Roberto Rustichelli, ha chiesto un registro delle inclusioni per coloro che vogliono ricevere le chiamate pubblicitarie.

Secondo Rustichelli, infatti, larecente riforma del Registro delle Opposizioniè un positivo passo in avanti nel contrasto all’invasivo modus operandi degli operatori di marketing, ma è insufficiente”.

Il capo dell’Antitrust, nella fattispecie, ha spiegato che “sarebbe utile riflettere su un cambiamento di prospettiva, pensando ad un registro delle inclusioni, al quale coloro che vogliono ricevere chiamate commerciali devono isriversi, ed a cui gli operatori devono rivolgersi per selezionare i potenziali destinatari delle loro telefonate”.

Insomma, l’esatto opposto di ciò che rappresenterà il registro delle opposizioni, con la differenza che a questo registro delle inclusioni si andrebbero ad iscrivere solo coloro che desiderano ricevere le chiamate pubblicitarie da parte degli operatori. L’idea è sicuramentedegna di nota, ma come osservato da molti bisogna capire che tipo di riscontro otterrebbe un sistema di questo tipo, visto che il telemarketing aggressivo rappresenta uno dei fenomeni più odiati dagli utenti.

Cosa ne pensate di questa proposta? Come sempre fatecelo sapere attraverso la sezione commenti.

FONTE: CorCom
Quanto è interessante?
5