Sono state identificate le più grandi strutture rotanti dell'Universo

Sono state identificate le più grandi strutture rotanti dell'Universo
di

Tutto ruota nell'Universo: pianeti, stelle e perfino galassie. Gli scienziati, infatti, pensavano che a scale più grandi questa rotazione si fermasse... ma non è affatto così. Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Nature Astronomy ha scoperto che i "Filamenti di galassie" - che formano i confini tra grandi vuoti del cosmo - ruotano anch'essi.

"Ci sono strutture così vaste che intere galassie sono solo granelli di polvere", ha dichiarato il coautore dello studio Noam Libeskind, un cosmologo del Leibniz Institute for Astrophysics Potsdam in Germania. "Questi enormi filamenti sono molto, molto più grandi degli ammassi di galassie". Effettivamente queste strutture sono tra le più grandi dell'Universo.

Dopo il Big Bang, circa 13,8 miliardi di anni fa, gran parte del gas che costituisce la maggior parte della materia conosciuta del cosmo è collassata per formare degli "strati colossali". Quest'ultimi successivamente si sono separati per formare i filamenti di una vasta rete cosmica. Nel dettaglio gli esperti hanno esaminato più di 17.000 filamenti utilizzando i dati della Sloan Digital Sky Survey.

Gli esperti ci tengono a sottolineare che non tutti questi filamenti del cosmo ruotano, ma semplicemente i filamenti rotanti sembrano esistere. "Perché girano?" domanda Libeskind. Il Big Bang non avrebbe dotato l'universo di alcuno spin primordiale... per questo motivo qualunque cosa abbia causato la rotazione dei filamenti deve aver avuto origine più tardi nella storia del cosmo, quando le strutture si sono formate.

Dei futuri studi cercheranno di trovare la risposta, ma per adesso non possiamo far altro che aspettare.

FONTE: space
Quanto è interessante?
7