Il buco dell'Ozono colpa delle emissioni della Cina Orientale

Il buco dell'Ozono colpa delle emissioni della Cina Orientale
di

Nel 1987, attraverso il protocollo di Montreal, è iniziata la guerra ai gas responsabili del buco dell'Ozono, allo scopo di ridurre le emissioni. Tuttavia, nonostante ciò i livelli sono comunque restati molto alti, e solo di recente ne è stata individuata la causa.

Il New York Times lo scorso mese di Giugno ha pubblicato un articolo sulla questione, in cui puntava il dito contro la Cina, che secondo i redattori sarebbe la responsabile delle emissioni misteriose. Nel fine settimana un team di scienziati ha pubblicato sull'ulteriore ricerca su Geophysical Research Letters, in cui si legge che la Cina Orientale sarebbe responsabile per almeno la metà delle 40.000 tonnellate di emissioni di tetracloruro di carbonio che entrano nell'atmosfera ogni anno.

Il dato è stato ricavato attraverso una combinazione di dati riguardanti la concentrazione atmosferica terrestre e provenienti dalla vicina penisola coreana. Gli scienziati internazionali hanno anche fatto affidamento su due modelli che simulavano il modo in cui i gas si muovevano attraverso l'atmosfera e, sebbene siano stati in grado di restringere il cerchio intorno alla Cina, non sono stati in grado di dire esattamente chi ha infranto il divieto e se sono a conoscenza del danno che stanno procurando.

"Il nostro lavoro mostra la posizione delle emissioni di tetracloruro di carbonio" afferma Matt Rigby in un comunicato stampa. "Tuttavia, non conosciamo ancora i processi o le industrie responsabili, il che è importante in quanto non sappiamo se viene prodotto intenzionalmente o inavvertitamente".

Il tempo è poco e con il passare dei mesi ed anni le possibilità di riparare il buco nell'Ozono si avvicinano sempre di più allo zero, ecco perchè sarà importante individuare la fonte delle emissioni.

Quanto è interessante?
9

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it