Il CEO di Alibaba esprime la propria preoccupazione per l’elezione di Trump

di

L’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti ha avuto un importante eco anche in Cina. Il fondatore e CEO di Alibaba, nonché uomo più ricco della nazione, Jack Ma, che da tempo ha svelato le proprie intenzioni di espandere il suo impero anche agli Stati Uniti, ha detto la sua su Trump.

Pur lasciando trasparire qualche filo di preoccupazione, l’imprenditore asiatico non si è detto preoccupato dalla presidenza Trump, in quanto secondo lo stesso “una relazione positiva e salutare tra Cina e Stati Uniti è fondamentale per entrambe le parti. Però, se non ci si mette al lavoro insieme, le conseguenze potrebbero essere disastrose”.
Proprio sulla collaborazione tra le due nazioni, però, Trump durante la campagna elettorale si era scagliato, affermando che una delle priorità della sua presidenza sarà quella di impedire alla Cina di manipolare i tassi di cambio dello Yuan e di tassare l’export fino al 45%, una politica che, qualora dovesse essere realmente applicata, potrebbe avere ripercussioni disastrose sull’impero di Ma.
Ma che, quasi come un monito, ha definito Trumpun tipo intelligente, che si correggerà e non trascurerà le relazioni tra Cina ed America. Tutti i politici parlano così in campagna elettorale, ma quando diventano presidenti e si rendono conto di avere un peso diverso, capiscono che alcune cose non sono applicabili come pensano. Dobbiamo rispettare le culture reciproche e scordarci di quanto successo nell’ultimo secolo”.

Quanto è interessante?
0