Il CEO di AMD parla dello sviluppo di Zen+

di

Alla Credit Suisse 19th Annual Technology, il CEO di AMD, Lisa Su, ha confermato che la compagnia sta lavorando anche alla generazione che verrà dopo Zen. Un processore high-end Zen+ è già in sviluppo, che sarà destinato ai datacenter.

Questa CPU però richiede molto altro tempo e sarà rilasciato fra un minimo di tre ad un massimo di cinque anni.

Lisa Su ha così affermato:
“Penso che Zen sia il primo passo di una strategia che seguiremo per tanti anni, quindi se mi chiedete cosa ne penso di AMD, allora vi posso dire che il nucleo di AMD è l’high perfomance computing (HPC), e dovete sapere che Zen deriva da questo approccio, per tutti coloro che continuano a chiedersi quanto lavoro richieda (l’architettura Zen, ndr). E’ uno sforzo che stiamo compiendo negli anni, ma pensiamo che potremo presto iniziare a vedere i frutti.
Quello che i clienti che gestiscono datacenter vogliono da noi è che siamo competitivi e che abbiamo una roadmap a lungo termine. Potremo quindi realmente parlare di Zen+ quando Zen sarà arrivato sul mercato e non solo, perché ci sarà da attendere da tre ai cinque anni per vedere il futuro dei datacenter.”


Anche Mark Papermaster ha fatto sapere che l’azienda si sta impegnando tanto per Zen, e che questa architettura non sarà fine a sé stessa, ma sarà la prima di una lunga serie.

Ricordiamo che Zen è prevista per il Q4 2016, accompagnata dalla nuova piattaforma AMD AM4. Le prime motherboard con il nuovo socket potrebbero essere anticipato a marzo, per fare spazio alle nuove APU.

Quanto è interessante?
0