Il consumo energetico della trasmissione tramite Wi-Fi può ridursi di circa dieci mila volte

di

Uno dei problemi più rilevanti di qualunque dispositivo mobile è la porzione di batterie che deve essere indirizzata alla connessione Wi-Fi, purché questa possa funzionare correttamente. Un team di scienziati ed ingegneri elettrici all'University of Washington intendono migliorare la durata batteria, andando a limare il suddetto aspetto.

Essi hanno infatti dimostrato che il segnale Wi-Fi può essere generato utilizzando una potenza che è dieci mila volte inferiore a quella consumata da un dispositivo standard in commercio. La tecnologia si chiama Passive Wi-Fi, il cui segnale può essere già allo stato attuale captato e decodificato da qualunque dispositivo attuale, che sia un router, uno smartphone o uno wearable. Per adesso, la velocità in trasmissione ottenuta dal team è pari ad 11 Mbps, con un consumo di 49.28µW - o di 14.48µW qualora la velocità sia 1 Mbps. Questa scoperta potrebbe essere molto utile soprattutto nel campo dell'IoT.

Quanto è interessante?
0