Il desktop virtuale Windows Sandbox in arrivo su Windows 10 nel 2019?

Il desktop virtuale Windows Sandbox in arrivo su Windows 10 nel 2019?
di

Nel 2019 potrebbero arrivare delle interessanti novità dal fronte Windows 10. Il primo aggiornamento del sistema operativo, in arrivo nella prima metà del 2019, potrebbe segnare il debutto di una nuova funzionalità attraverso cui mira ad aumentare la sicurezza degli utenti.

Si chiama "Windows Sandbox" e si tratta di un ambiente desktop virtuale, che potrebbe vedere l'integrazione in Windows 10 Pro ed Enterprise attraverso l'aggiornamento.

Microsoft, in fase di annuncio di Sandbox, descrive la funzionalità come un "ambiente leggero, isolato e temporaneo in ambito desktop", che consente l'esecuzione di software non attendibili senza che questi possano avere alcun impatto permanente sul computer. Una volta chiuso Windows Sandbox, infatti, tutti i file le sessioni ad esso associate saranno eliminate in modo permanente per garantire la sicurezza.

Tra i principali vantaggi di Sandbox figura il fatto che si tratta di un'applicazione integrata in Windows, che non necessita alcun download. In ogni istanza gli utenti si troveranno di fronte ad una sorta di nuova installazione di Windows, senza la presenza di file provenienti dalle precedenti. Sandbox farà uso della virtualizzazione basata sull'hardware tramite hypervisor per isolare il kernel dall'host, ed utilizza lo scheduler del kernel integrato e la GPU virtuale, a cui si aggiunge una gestione della memoria più intelligente.

Microsoft sottolinea però che per utilizzare Windows Sandbox è necessario disporre di Windows 10 Pro o Enterprise.

FONTE: Neowin
Quanto è interessante?
5

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it