Il fisco italiano conclude l'indagine su Apple, il caso può finire in tribunale

di

Secondo quanto riportato da Reuters, il fisco italiano avrebbe ufficialmente concluso l'indagine in merito ad una presunta evasione delle tasse da 879 milioni di Euro da parte di Apple. Il rapporto afferma che, alla luce della legge in vigore nel nostro paese, ora i pubblici ministeri possono chiedere al giudice di portare il caso in tribunale. Nonostante ciò, però, Apple ha comunque ribadito che in Italia non è stata commessa alcuna irregolarità e che la società californiana ha pagato tutte le tasse necessarie.

L'indagine, che andava avanti da più di un mese, accusava Apple di aver ridotto, attraverso una filiale irlandese, la base imponibile su cui la Mela avrebbe dovuto pagare le tasse, il che ha causato dal 2008 al 2013 un'evasione di quasi 900 milioni di Euro. La società di Tim Cook però ha risposto sin da subito alle accuse dicendo che è “uno dei più grandi contribuenti al mondo” e che non si è mai tirata indietro quando si tratta di pagare le tasse, motivo per cui si tratta di “accuse prive di ogni fondamento contro i nostri dipendenti, ecco perchè siamo convinti che il processo farà saltare fuori la verità”.
Apple però è solo una delle tante aziende del settore tecnologico che è finita sotto la lente degli organi regolatori dell'Unione Europea ed anche degli Stati Uniti. Il caso però è in continua evoluzione e non sappiamo se la vicenda finirà davvero in tribunale.

FONTE: Mac Rumors
Quanto è interessante?
0