Il formato Apple Lossless diventa open source

di

Un annuncio che probabilmente in pochi si aspettavano. Il formato lossless sviluppato da Apple nel 2004, introdotto come codec audio di OS X e in grado di produrre file compressi del 40-60% senza perdita di qualità rispetto al file originale è diventato open source. Finora il codec non è stato adottato da tantissimi programmi (solo VLC, Plex, XBMC e Boxee) ma la distribuzione come open source con licenza Apache probabilmente cambierà questa situazione, ponendolo in diretta concorrenza col più famoso formato lossless FLAC.

Quanto è interessante?
0