MWC 2018

Il Galaxy S9 di Samsung riesce a misurare la pressione del sangue

di

I Galaxy S9 e Galaxy S9 di Samsung, ovvero i due smartphone presentati dalla compagnia coreana al Mobile World Congress, li abbiamo già ampiamente conosciuti, ma a quanto pare includerebbero una funzionalità nascosta che è passata inosservata a molti.

Secondo quanto riferito da alcuni siti, infatti, tra le feature nascoste ne figurerebbe una particolarmente utile, che riguarda un sensore ottico in grado di misurare la pressione del sangue senza utilizzare alcun accessorio esterno.

Tuttavia, il sensore può essere sfruttato solo nell'applicazione My BP Lab, che è stata sviluppata da Samsung in collaborazione con UC San Francisco.

L'applicazione si configura come un vero e proprio hub, attraverso cui sarà possibile tenere sotto controllo in maniera costante i livelli di pressione del sangue, per tenere sotto controllo il proprio stato di salute attraverso uno dei dati più importanti dell'organismo.

I dati che invieranno gli utenti saranno utilizzati da Samsung ed UC San Francisco per la realizzazione di uno studio che consentirà loro di fornire a coloro che parteciperanno a questo test una serie di informazioni sui valori di stress e della pressione sanguigna.

La fase di test durerà tre settimana e, purtroppo, è rivolta solo ai cittadini americani. La novità importante però è rappresentata dal fatto che questo sensore sia in grado di monitorare il livello della pressione nel sangue.

Al momento Samsung non ha lasciato intendere se sarà disponibile anche in Europa o no.

Quanto è interessante?
6