Il Google Daydream View in uscita il prossimo 10 novembre in cinque Paesi

di

Il 2016 è stato l’anno della realtà virtuale, dunque di Oculus, HTC, Sony e il PlayStation VR appena uscito. Mentre Samsung un po’ in disparte è già qualche anno che gioca con il suo Gear VR, Google ha finora scherzato con il Cardboard, un visore di cartone (letteralmente) da meno di 20 dollari da tenere davanti agli occhi con le mani.

Le cose però stanno per cambiare profondamente, il 10 novembre è infatti in uscita il Google Daydream View, un nuovo set per la realtà virtuale dal costo di 79 dollari. La notizia è stata data direttamente dalla società di Mountain View, che ha anche aggiornato il suo Store digitale rendendo disponibile da subito il pre-ordine.

Piano però con l’entusiasmo, il dispositivo arriva in via ufficiale soltanto negli Stati Uniti, grazie alla collaborazione con Verizon e Best Buy, in Canada, Regno Unito, Germania e Australia. Daydream View, per dovere di cronaca, non è un visore stand-alone, esattamente come il Gear VR necessita di uno smartphone inserito al suo interno, con la differenza però che non è esclusiva dei Galaxy, al contrario è aperto a diversi device Android.

C’è infatti molta attesa riguardo alla lista di compatibilità che Google dovrebbe rilasciare a breve, l’unico scoglio potrebbe essere Android Nougat 7.0, finora disponibile su pochissimi dispositivi. Sicuramente sono compatibili i Google Pixel e Pixel XL, ma non saranno gli unici. Daydream View uscirà al lancio in una sola colorazione, la Slate, presto però si aggiungeranno anche Crimson e Snow.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0