Il Governo nomina Piero Benvenuti commissario straordinario dell'ASI

Il Governo nomina Piero Benvenuti commissario straordinario dell'ASI
di

Si apre ufficialmente presso l'Agenzia Spaziale Italiana l'era post Battiston, che la settimana scorsa è stato sollevato dall'incarico a seguito della proposta del ministro dell'istruzione Marco Bussetti.

Il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato che sotto proposta del Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, ha nominato commissario straordinario dell'ASI il professor Piero Benvenuti, che parlando con Repubblica ha rivelato di aver "appena ricevuto il decreto".

"Conosco bene l'Asi, così come l'Agenzia spaziale europea. E' molto importante, in quei tavoli, mantenere la continuità. Un vuoto di potere da parte dell'Italia potrebbe essere sfruttato dagli altri paesi" commenta il neo sub-commissario, che sarà affiancato da Giovanni Cinque, un esperto di diritto aerospaziale. Per lui il non facile compito di traghettare l'Agenzia Spaziale Italiana durante il periodo della procedura selettiva che dovrà portare alla nomina del nuovo presidente a tempo pieno.

Benvenuti, 72 anni nato a Conegliano, si è laureato in Fisica nel 1970 e come si legge sul sito dell'Università di Padova, ha iniziato la sua attività come astronomo presso l'Osservatorio di asiago. E' stato anche assistente presso lo Herzberg Institute di Ottawa, in Canada, prima di diventare responsabile scientifico europeo del progetto Hubble.

Nel giugno 2007 è stato nominato Consigliere d'Amministrazione dell'Agenzia Spaziale Italiana, un'esperienza che evidentemente ha spinto il Governo a nominarlo commissario.

Quanto è interessante?
8