Il laptop di Xiaomi userà vecchi processori per tagliare sul costo finale

di

Il weekend ci ha portato novità sul fronte Xiaomi: secondo alcune aziende cinesi, la società farà utilizzo di vecchie generazioni di processori nel suo notebook per tenere il prezzo basso. Questo laptop dovrebbe quindi avere un ottimo rapporto qualità/prezzo.

La fonte dice inoltre che il prodotto arriverà in diversi tagli dello schermo ad inizio 2016. Le diagonali dovrebbero essere da 12,5 e da 13,3 pollici, con un pannello curato da Compal. Precedentemente siamo venuti a conoscenza del fatto che il notebook avrà uno chassis in allumino.

Le voci parlano anche di una variante da 15,6 pollici, con le seguenti specifiche:

  • Processore: Intel Haswell Core i7
  • Grafica: Nvidia GeForce GTX 760M con 2GB VRAM
  • RAM: 8GB
  • Display: 15.6 pollici, FullHD, risoluzione 1920 x 1080, LED backlight
  • Prezzo: al di sotto dei 450 dollari
  • OS: Linux

Xiaomi non si rifarà quindi alle nuove architetture di Intel e NVIDIA per tenere il prezzo al minimo. Non sarà necessariamente uno svantaggio se il costo sarà adeguato, perché ci troveremmo davanti comunque qualcosa di performante. Sarà anche interessante capire quale sistema operativo sarà installato, visto che pochi giorni fa si parlava di Windows 10, mentre adesso è spuntato fuori Linux.
Se Xiaomi riuscisse a conservare le vendite dei suoi prodotti mobile, costruendo un prodotto di alta qualità ma economico, questi laptop diventerebbero davvero popolari – così come lo sono i suoi smartphone. Probabilmente un comunicato stampa verrà rilasciato a breve, visto che il 2016 è dietro l’angolo.

Quanto è interessante?
0
Il laptop di Xiaomi userà vecchi processori per tagliare sul costo finale