Il malware di CCleaner? Utilizzato per fare spionaggio industriale

di

Qualche giorno fa, su queste pagine vi abbiamo parlato del malware nascosto in alcune versioni di CCleaner, che sarebbe in grado di raccogliere i dati degli utenti e permettere agli hacker di ottenere il controllo dei computer. Il tutto, a quanto pare è accaduto con una build diffusa nel mese di agosto.

Oggi, un nuovo rapporto di Softpedia rivela ulteriori dettagli a riguardo.

A quanto pare, infatti, tutti i dati raccolti dal malware, sarebbero stati inviati ad un server centrale, e secondo quanto emerso da alcuni studi effettuati dai ricercatori di sicurezza di Cisco Talos, che ha analizzato la seconda tranche dell’attacco, l’obiettivo sarebbe stato ben più grande rispetto agli utenti “classici”.

Il malware di CCleaner, infatti, sarebbe stato utilizzato per scopi legati allo spionaggio industriale, il tutto perchè il software essendo molto popolare, è utilizzato anche da persone che lavorano per grosse aziende come Microsoft, Intel, Sony, Cisco, VMWare e Samsung per ottenere delle informazioni sui progetti.

Ad oggi il numero totale di PC infetti sarebbe di circa 700.000, almeno secondo le stime diffuse.

FONTE: Softpedia
Quanto è interessante?
7