Il Microsoft Defender arriva ufficialmente su macOS

di

Serie di annunci per Microsoft, che dopo l'apertura della beta pubblica di Windows Virtual Desktop ha svelato che il Microsoft Defender Advanced Threat Protection (ATP) sarà disponibile su macOS.

In precedenza il software era disponibile solo sul proprio ecosistema per gli abbonati a Microsoft 365, e rappresenta una delle soluzioni più utilizzate dagli utenti per proteggere i computer ed i dati.

Interessante anche notare come il colosso di Redmond abbia deciso di eliminare il termine "Windows" dal nome, che è stato sostituito da "Microsoft".

Jared Spataro, vicepresidente di Microsoft per Office e Microsoft, ha affermato che "si tratta di esperienze che seguono la persone ed aiutano l'individuo ad essere più produttivo. Proprio come abbiamo fatto con Office, questa è una mossa importante per noi in quanto abbiamo scelto di portare Microsoft Defender al di fuori da Windows. Siamo certi però che si tratti di una scelta giusta".

Il dirigente ha confrontato l'approccio con quanto fatto in passato con la suite di produttività. Da qualche anno infatti Office è disponibile anche su iPad ed Android. L'obiettivo della compagnia è quindi rendere l'ecosistema quanto più aperto possibile, mettendo a disposizione degli utenti non-Windows le proprie applicazioni.

Microsoft Defender fa parte del pacchetto Microsoft 365 ed utilizza le tecniche di machine learning per identificare le minacce rapidamente. L'azienda ha anche annunciato il lancio di nuove funzionalità di gestione delle vulnerabilità.

FONTE: TechCrunch
Quanto è interessante?
1
Il Microsoft Defender arriva ufficialmente su macOS