Il nuovo iPhone X sarà più caro per colpa dei dazi di Donald Trump?

Il nuovo iPhone X sarà più caro per colpa dei dazi di Donald Trump?
di

Secondo alcune analisi, il prezzo esageratamente elevato di iPhone X sarebbe il motivo principale per cui, almeno nel primo trimestre di disponibilità, il dispositivo non ha ottenuto il riscontro sperato, nonostante un aumento delle vendite nei trimestri successivi.

Almeno teoricamente, i nuovi iPhone X che Apple dovrebbe lanciare nel corso dell'anno con ogni probabilità saranno più economici. L'iPhone più economico potrebbe avere un prezzo tra 599 e 799 Dollari, mentre il successore diretto di iPhone X, potrebbe collocarsi sulla fascia di mercato degli 899 Dollari, con l'iPhone X Plus a 999 Dollari.

Apple, evidentemente, avrebbe tutte le intenzioni di abbassare i prezzi per i dispositivi, ma ciò potrebbe non avvenire a causa della guerra commerciale iniziata dal Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, con la Cina.

Un rapporto del Wall Street Journal sostiene infatti che Apple potrebbe trovarsi in una posizione in cui l'iPhone potrebbe essere tassato sia negli Stati Uniti che in Cina, che coinciderà con un aumento dei prezzi. Tale aspetto, a giudicare da quanto affermato dall'autorevole testata, sarebbe motivo di grossa preoccupazione tra i dirigenti Apple, in quanto un prezzo elevato potrebbe coincidere con un ulteriore calo delle vendite, il tutto a favore di altri marchi.

Ciò che preoccupa maggiormente è questo cambio di strategia di Trump, il quale aveva garantito a favore degli iPhone qualche mese fa.

Gli smartphone, infatti, non erano inclusi nei dazi del 6 Luglio per 36 miliardi di dollari riguardanti merci cinesi, o in quelli da 16 miliardi di Dollari di Agosto. Non sono nemmeno inclusi nel terzo round da 200 miliardi di dollari, ma Trump ora starebbe minacciando dazi per un totale di 500 miliardi di Dollari sulle importazioni.

La Cina, dal canto suo, potrebbe rispondere con maggiori dazi alle società americane e l'iPhone potrebbe essere una vittima, considerando che Apple rappresenta il 9 per cento del mercato cinese.

Gli USA, lo scorso anno hanno importato la bellezza di 45 miliardi di Dollari di smartphone in Cina, ma non tutti iPhone. E' chiaro che Apple potrebbe essere una delle società maggiormente colpite. Lo scenario più catastrofico porta ad una maggiore tassazione su iPhone, in quanto venduto sia in America che in Cina.

Secondo alcuni calcoli effettuati da IHS Markit, un dazio del 10 per cento su iPhone X potrebbe aggiungere 37 Dollari al costo di importazione di 368 Dollari, è chiaro che non è noto che tipo di impatto potrebbe avere sul consumatore finale.

FONTE: bgr
Quanto è interessante?
5

Le migliori custodie per iPhone in vendita su Amazon, personalizza il tuo smartphone con custodie integrali e bumper per tutti i modelli.