Il presunto creatore dei Bitcon si tira indietro: "non posso mostrarvi le prove"

di

All'inizio di questa settimana l'imprenditore Craig Wright aveva rivendicato la paternità dei Bitcoin, la controversa moneta virtuale che è stata al centro di molte polemiche negli ultimi anni dal momento che non è mai stata riconosciuta ufficialmente dai governi di tutto il mondo.

In un'intervista televisiva rilasciata per rivendicare la creazione dei Bitcoin, Wright aveva promesso di essere pronto a presentare le prove che avrebbero accertato le sue affermazioni. Prove che, però non vedranno mai la luce dal momento che l'australiano sul proprio sito web ufficiale ha pubblicato una nota dal titolo “Mi Spiace” in cui ha rivelato che non ha alcuna intenzione di dimostrare al mondo che c'è lui dietro la creazione dei Bitcoin.
Per un istante ho pensato di poterlo fare. Ho creduto che sarei riuscito a mettermi alle spalle tutti gli anni di anonimato. Ma, gli eventi di questa settimana mi hanno fatto capire che non posso, e non ho il coraggio.
Quando sul web sono cominciate a circolare le voci, sono stato attaccato personalmente, e lo stesso vale per le mie qualifiche. Quando le accuse si sono dimostrate false, ne sono cominciate altre. Ora so che non sono abbastanza forte per fare fronte ad eventi come questi, nuovamente.
So che questa debolezza causerà gravi danni a coloro che mi hanno sostenuto, in particolare Jon Matonis e Gavin Andresen. Spero solo che il loro onore e credibilità non vengano irrimediabilmente contaminati dalle mie azioni. Non sono stati ingannati, ma so che il mondo non mi crederà mai. Posso solo dire che mi dispiace. Addio”.

Quanto è interessante?
0