Il progetto di Elon Musk su internet tramite satelliti fa un passo avanti

di

Il CEO di SpaceX, Elon Musk, ha recentemente richiesto alla Federal Communications Commission il permesso per lanciare 4.000 satelliti nell'orbita terrestre bassa. Questi verranno utilizzati per coprire tutto il globo con la connessione internet senza cavo.

Internet tramite satelliti non è propriamente un'idea nuova. Il problema maggiore di questa tecnologia è attualmente dovuto alle latenze, ed Elon Musk intende lanciare nuovi satelliti più vicino alla Terra proprio per ridurre questi ritardi.
L'unico inconveniente di questa soluzione risiede nel fatto che, ponendo i satelliti più vicino alla superficie terrestre, un maggior numero di unità sarà necessario per offrire un buon livello di copertura. I satelliti più in alto possono ovviamente coprire una zona più vasta.

Questa tecnologia è utilizzata in casi estremi, in cui la connessione tradizionale non può essere instaurata - come per esempio nelle zone rurali. Anche Facebook e Google stanno lavorando ad un progetto del genere, per non lasciare offline una buona parte del mondo. Gli esperti sono convinti che la fornitura di connessione alle zone sottosviluppate, aiuterà le stesse a vivere in condizioni migliori.

Come potete immaginare, lanciare migliaia di satelliti in orbita non è un'operazione propriamente economica, e l'investimento potrebbe non ritornare. Questo perché tale tipologia di rete è destinato a gente che non può purtroppo permettersi di pagare troppo, e l'unico, serio mezzo di guadagno potrebbe essere quello delle pubblicità.
Staremo a vedere come lavorerà SpaceX, a cui di certo i fondi non mancano.


Quanto è interessante?
0