di

Il Galaxy S10 è disponibile da qualche giorno sul mercato e continuano ad arrivare indicazioni sulle specifiche tecniche. In particolare, alcuni youtuber si sono concentrati sul sistema di riconoscimento facciale incluso dal produttore nel dispositivo, che però può essere ingannato.

Secondo quanto affermato da The Verge ed Unbox Therapy, il riconoscimento facciale può essere ingannato molto facilmente con un video riprodotto su un altro smartphone e che raffigura il proprio viso. Il tutto è mostrato nel filmato presente in apertura, in cui l'accento viene posto su quella che evidentemente è una falla che il produttore dovrà andare a correggere in quanto non tiene conto di vari aspetti che dovrebbero almeno teoricamente consentire al sistema di autenticazione biometrica di riconoscere un'immagine statica (o video) dal volto reale.

I colleghi italiani di SmartWorld sono inoltre stati in grado di ingannare l'S10 con un'immagine statica, mentre su Twitter arrivano segnalazioni di fratelli che si somigliano che sono stati in grado di sbloccare il dispositivo pur non essendo i proprietari.

Ad oggi, l'unico modo per "tappare" questa falla è disabilitare nel menù del riconoscimento facciale l'opzione "faster recognition", che per garantire uno sblocco più veloce diminuisce il livello di sicurezza. Di default il produttore attiva questa opzione al momento dell'attivazione.

FONTE: AP
Quanto è interessante?
6