Il robot di Boston Dynamics non risponde alle provocazioni umane

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Del prototipo di robot targato Boston Dynamics abbiamo più volte parlato su queste pagine. Proprio di recente, la compagnia ce l'ha mostrato mentre apriva una porta, con un'abilità che ci ha lasciato a bocca aperta, ma che ha spaventato molti.

Nella giornata di ieri, la compagnia specializzata in progettazione e sviluppo di robot, ha pubblicato attraverso il proprio account ufficiale YouTube un nuovo video, che mostra un altro aspetto "umano" di questi robot a forma di cane.

Come si può vedere attraverso il player presente in apertura, Boston Dynamics ha messo alla prova le capacità dello SpotMini di adattarsi alle interferenze esterne, in questo caso un fastidioso umano. Il quadrupede, infatti, è riuscito ad aprire abilmente la porta nonostante l'essere umano, utilizzando una mazza da hockey, spingesse le zampe verso il basso. Ciò che lascia a bocca aperta è che, al netto delle interferenze esterne, il robot è anche riuscito ad alzare la coda, e lottando ha portato a termine il compito riuscendo ad adattarsi e riequilibrarsi in maniera pressochè perfetta.

Non è la prima volta che Boston Dynamics sottopone i propri robot ed abusi, per testare le reazioni degli stessi. I risultati di tali test potrebbero permettere alla compagnia di aumentare la ricerca e le capacità dei propri robot, ad esempio in situazioni in cui questi sono costretti a salvare altri esseri umani in determinate situazioni d'emergenza.

Siamo sicuri che questo video scatenerà le reazioni negative dei detrattori dello SpotMini ed in generale del mondo della robotica. I passi da gigante del robot, però, sono sotto gli occhi di tutti e le applicazioni sono molteplici.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
5