Il satellite Rea di Saturno visto in tutta la sua bellezza grazie a Cassini

di
Con quasi 800 km di diametro Rea è il nono satellite più grande del sistema solare, orbitante attorno al gigante gassoso Saturno. L'immagine visibile in fondo alla news risale al 2 maggio 2017 ed è uno degli ultimi scatti della sonda spaziale Cassini di questa luna ghiacciata.

Nel momento dello scatto Cassini si trovava sopra il piano degli anelli di Saturno e guardava in basso verso l'emisfero settentrionale del satellite Rea, visibile in tutti i suoi dettagli e ricoperto dai crateri che testimoniano tutti gli impatti subiti in passato. Gli appassionati possono scaricare una foto ad alta risoluzione a questo link, risalente al 2005.

Il gigantesco bacino di impatto Tirawa è leggermente visibile nel bordo tra la luce e l'oscurità, dove si intravede il bordo settentrionale del cratere. Nella foto ad alta risoluzione del 2005 il cratere Tirawa è molto visibile alle ore 13.00.

L'immagine è stata scattata con la narrow-angle camera di Cassini ad alta risoluzione, ad una distanza di 370.000 chilometri dal satellite Rea. Ogni pixel della foto corrisponde a circa 2 km.

Per chi avesse saltato le tappe più importanti del viaggio di Cassini, vi consigliamo la lettura del suo ultimo bacio a Titano, della scoperta dell'oceano di acqua sotto la crosta ghiacciata di Encelado, della particolare illusione otticagenerata sui suoi anelli, la decisione della NASA di distruggere la sonda, un piccolo riassunto delle scoperte più rilevantie i suoi ultimi istanti di vita.

FONTE: nasa
Quanto è interessante?
7
Il satellite Rea di Saturno visto in tutta la sua bellezza grazie a Cassini