Il SETI ha scoperto diversi segnali misteriosi provenienti da una galassia lontana

Il SETI ha scoperto diversi segnali misteriosi provenienti da una galassia lontana
di

Nuovo capitolo nel campo della ricerca d'intelligenza extraterrestre. Il SETI ha infatti scoperto settantadue "raffiche di radio veloci" provenienti da una galassia misteriosamente rumorosa a 3 miliardi di anni luce dalla nostra, utilizzando i radiotelescopi Green Park della West Virginia e Parkles del New South Wales.

Il tutto ha ovviamente bisogno di studi approfonditi, ma le FRB (Fast Radio Burst) scoperte sono poco conosciute e potrebbero rappresentare un fenomeno cosmico ancora non osservato. FRB 121102 è infatti l'unico oggetto stellare noto che emette regolarmente segnali, motivo per cui è oggetto di osservazioni continue.

Il radioscopio è stato puntato per cinque ore verso la fonte del segnale, nel corso del quale sono stati raccolti 400 terabyte di dati.

Per analizzare meglio il tutto, Gerry Zhang, uno studente laureato alla UC Berkley e parte del progetto Breakthrough Listen, ha creato una rete neurale convoluzionale che, setacciando i dati in maniera più efficace, ha permesso al sistema di deep learning di individuare altri 72 FRB nello stesso lasso di tempo.

La ricerca, che altro non è un completamento di quella originale, è stata pubblicata sull'Atrophysical Journal. I ricercatori hanno comunque sottolineato che i segnali non sono ricevuti in alcun tipo di pattern determinabile, dal momento che nessuno ha una durata maggiore di 10 millisecondi. Ciò vuol dire che almeno al momento è praticamente impossibile capire se provengano da una civiltà extraterrestre o no, ma le informazioni ottenute potrebbero aiutare a capire il comportamento degli FRB, oltre che addestrare in maniera più efficace gli algoritmi ed i sistemi di deep learning.

Il SETI e Breakthrough comunque continueranno a monitorare FRB 121102.

FONTE: Techcrunch
Quanto è interessante?
11
Il SETI ha scoperto diversi segnali misteriosi provenienti da una galassia lontana