Il telescopio Kepler della NASA sta per finire il carburante, pochi mesi al suo addio

di

Gli ingegneri sostengono che i "segnali di pericolo" indicano che il telescopio spaziale Kepler della NASA potrà continuare la sua attività solamente per pochi mesi, visto che il carburante sta per finire. Questo avviene dopo un periodo di ben 9 anni, nei quali il telescopio ha identificato 2.245 pianeti extrasolari.

L'ingegnere a capo della missione, Charlie Sobeck, ha dichiarato sul blog ufficiale della NASA che Kepler sta esaurendo il carburante, spingendo l'agenzia spaziale statunitense a "raccogliere il maggior numero possibile di dati scientifici" prima della "definitiva morte" del telescopio, che avverrà "in pochi mesi".

Il veicolo spaziale non è equipaggiato con un indicatore del livello di carburante ma ha inviato agli ingegneri una serie di "segnali di pericolo", come un calo delle prestazioni del propulsore, che suggeriscono che si sta per avvicinare alla fine.

"Dal suo lancio nel 2009, la missione Kepler è stata un successo clamoroso per la NASA", afferma Alphr. Oltre a migliaia di esopianeti scoperti, il telescopio è riuscito ad individuarne altri 2.345 non ancora confermati. Tuttavia, non è sempre andato tutto per il verso giusto. Infatti, nel 2013, il telescopio aveva subito un guasto meccanico.

Ma perché le scoperte di Kepler sono importanti? "Man mano che vengono scoperti altri pianeti, gli astronomi svilupperanno un'immagine molto migliore della natura degli esopianeti, che a sua volta ci permetterà di collocare il nostro sistema solare in un contesto galattico", ha affermato Andrew Mayo, studente del National Space Institute (DTU Space) presso l'Università Tecnica della Danimarca.

FONTE: NASA
Quanto è interessante?
7
Il telescopio Kepler della NASA sta per finire il carburante, pochi mesi al suo addio