Immuni obbligatoria per accedere a trasporti e ristoranti: il Governo ci pensa

Immuni obbligatoria per accedere a trasporti e ristoranti: il Governo ci pensa
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Con l’aumento dei contagi in Italia, diventa sempre più centrale il sistema di contact tracing messo in campo dal Governo, Immuni, che come osservato da molti però ieri sera durante la conferenza stampa di Conte non è stata mai citata. L’Esecutivo, ed il Premier, però starebbero riflettendo sull’obbligatorietà dell’app.

Secondo quanto riportato da La Stampa, infatti, il Presidente del Consiglio, i ministri ed i tecnici starebbero riflettendo sulla possibilità di rendere obbligatoria l’installazione di Immuni per accedere ai mezzi pubblici o per entrare nei ristoranti. Obiettivo di questa obbligatorietà (che però non è presente nel DPCM del 18 Ottobre, lo precisiamo) sarebbe di ampliare e rendere funzionante al 100% il sistema di contact tracing che, soprattutto durante la seconda ondata, si è dimostrato molto deficitario come dimostra il caso del Veneto.

Non è la prima volta che si parla di quest’obbligo, e già lo scorso 17 Ottobre Vito Crimi del Movimento 5 Stelle aveva affermato che “occorre potenziare l’utilità di Immuni, rendendola obbligatoria per l’accesso a determinati luoghi o servizi e verificando che tutto il sistema sanitario sia in grado di sfruttarne le potenzialità”. Rendendo Immuni obbligatoria su trasporti e nei ristoranti si potrebbero fugare le paure degli italiani in quelli che sono i luoghi di maggior assembramento. Ciò che resta da capire è come strutturare quest’obbligo.

Nel decreto di ieri però è incluso un articolo proprio riguardante Immuni, in cui si legge che “al fine di rendere più efficace il contact tracing attraverso l'utilizzo dell'App Immuni, è fatto obbligo all'operatore sanitario del Dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale, accedendo al sistema centrale di Immuni, di caricare il codice chiave in presenza di un caso di positività”.

Quanto è interessante?
5