Immuni e privacy, interrogazione a Speranza: "non seguiti i 12 rilievi del Garante"

Immuni e privacy, interrogazione a Speranza: 'non seguiti i 12 rilievi del Garante'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I deputati di Fratelli d’Italia Alessio Butti e Marcello Gemmato, responsabili dei dipartimenti IT e Sanità del partito di Giorgia Meloni, hanno presentato un’interrogazione parlamentare scritta al Ministro della Sanità, Roberto Speranza, in merito ad Immuni e ad alcuni rilievi del Garante della Privacy.

Nell’interrogazione scritta viene chiesto a Speranza di chiarire “per quale motivo non ha ancora dato seguito alle disposizioni del Garante in merito al trattamento dei dati derivanti dalla app Immuni che, formalmente risulta ancora in fase di sperimentazione nonostante sia strumento di raccolta dei dati dei cittadini sulla piattaforma di Google e Apple”.

Il riferimento alla delibera del Garante della Privacy del 1 Giugno scorso, che presentava alcune richieste sul trattamento dei dati personali degli utenti che utilizzano Immuni. I dodici rilievi sono pubblicati sul sito del Garante, sotto al paragrafo “tutto ciò permesso, il Garante”. Tra tutte,

Secondo i due deputati, “in considerazione di tale inadempienza, c’è da supporre che Immuni sia da considerare a tutti gli effetti ancora in fase sperimentale oltre ogni limite di tempo”.

Nel frattempo continua la corsa dei download: gli ultimi dati pubblicati sul sito web dell’applicazione parlano di 7,7 milioni di download, in aumento di 300mila rispetto al giorno precedente. Immuni resterà attiva per tutto il 2021, alla luce della situazione epidemiologica italiana.

Quanto è interessante?
4