In mostra all'I/O 2016 la risposta di Google ad Amazon Echo: Google Home

di

E' in mostra all'I/O 2016 di Google una novità che alcuni siti avevano già preannunciato negli scorsi giorni: Google Home. Si tratta, fondamentalmente, della risposta di Google ad Amazon Echo, ovvero un assistente per la casa in grado di portare a termini compiti e rispondere alla domanda.

Google Home è un altoparlante WiFi con accesso alla musica direttamente sul cloud, e si può controllare semplicemente attraverso la voce. Inoltre, Google Home include anche il supporto a Google Cast, il che vuol dire che potrà riprodurre le tracce audio utilizzando i dispositivi Chromecast Audio. Naturalmente, se si dispone di Chromecast Audio in ogni stanza basterà dire “riproduci la playlist x in ogni stanza”.
Si potrà anche controllare il contenuto sullo schermo utilizzando Chromecast, ad esempio si potrà dire a Google Home di riprodurre un film specifico sul televisore del salotto, senza dover lanciare manualmente un film da Play Movies.
Proprio come Alexa di Amazon, Google Home è un unico dispositivo controllato completamente con la voce, che si collega ad una serie di servizi attraverso il router, ed usa il riconoscimento vocale ed i servizi di Google per gestire calendari, orari, musica ed altro ancora, quindi si potrà anche chiedere di pianificare un evento, ad esempio.
Con il router OnHub, ad esempio, è possibile personalizzare l'hardware, ordinando diverse basi su cui poggiarlo di diverse colorazione. La parte superiore ha un display.
Home di Google sarà disponibile entro la fine dell'anno, ma non sono state diffuse né le regioni, tanto meno i prezzi. L'annuncio è arrivato solo ieri in quanto il colosso dei motori di ricerca vuole permettere agli sviluppatori di portare quante più applicazioni possibili.

FONTE: 9to5google
Quanto è interessante?
0
Google HomeGoogle HomeGoogle HomeGoogle Home