INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dell'incidente riguardante la vettura a guida autonoma di Uber, che ha provocato la morte di una donna di 49 anni, abbiamo a lungo parlato su queste pagine negli scorsi giorni, riportando il rapporto della polizia che sembra aver scagionato la società.

Nella giornata di ieri, la polizia dello stato ha pubblicato un breve filmato, che trovate come sempre in apertura d'immagine, della collisione fatale tra il veicolo a guida autonoma di Uber ed il pedone.

Il filmato, che dura poco più di 27 secondi, è molto significativo e mostra la collisione da due diversi punti di vista: quello della vettura, ovvero registrato dalla fotocamera montata sul parabrezza, e dell'autista, che inquadra l'abitacolo.

Come si può vedere, le prime ricostruzioni e le testimonianze del dipendente Uber sembrano coincidere alla perfezione: la donna, che stava attraversando la corsia di traffico con una bicicletta, è effettivamente spuntata all'improvviso (l'autista l'aveva definita "un lampo"), rendendo praticamente vano qualsiasi tipo di intervento, anche nel caso in cui si fosse trovata allo stesso punto una vettura classica. Inoltre, è anche doveroso sottolineare come l'attraversamento è stato effettuato nel bel mezzo della corsia e nemmeno nei pressi di un attraversamento pedonale, come ipotizzato nei primi istanti successivi all'impatto.

"Il video è inquietante e straziante da guardare, ed i nostri pensieri continuano ad andare ai cari della signora coinvolta" ha detto Uber in una dichiarazione, in cui sottolinea ancora una volta come "le nostre macchine resteranno ferme mentre continuiamo ad aiutare le autorità locali, statali e federali in ogni modo possibile".

La clip sarà una parte fondamentale delle indagini, in quanto fornisce una panoramica quanto mai chiara di quanto accaduto. Tuttavia, aumenterà ancora una volta le domande dei detrattori della tecnologia, anche se in questo caso l'errore non può in alcun modo essere imputato alla macchina, ma quanto alla donna.

Sebbene le specifiche esatte della tecnologia di Uber non siano note, le auto a guida autonoma utilizzano in genere una combinazioni di sensori, tra cui radar e Lidar, per identificare gli oggetti intorno al veicolo, compresi potenziali ostacoli che si avvicinano. E mentre le telecamere non funzionano bene al buio, i radar e Lidar possono essere fondamentali di notte.
I regolatori si stanno a tal proposito chiedendo per quale motivo i sensori non hanno rilevato la presenza di Herzberg, che avrebbe apparentemente attraversato tre corsie di traffico prima di arrivare davanti al veicolo Uber.

Un esperto di sistemi a guida autonoma, Bryant Walker Smith, ha affermato che "il video suggerisce che questo sia stato un vero e proprio fallimento del sistema di guida automatizzato di Uber, ma denota anche una mancanza di attenzione sia da parte del guidatore che della vittima".

Dello stesso parere anche un altro collega, secondo cui "in questo caso i sensori avrebbero dovuto rilevare il pedone: le telecamere si sono rivelate inutili, ma sia i radar che il Lidar avrebbero dovuto rilevarlo".

Uber però ancora non ha risposto ad alcuna richiesta di commento.

FONTE: NDTV
Quanto è interessante?
6